Warning: is_readable(): open_basedir restriction in effect. File(/home/19493447/.SGCache/cache_status) is not within the allowed path(s): (/web/htdocs/www.coccoleevaniglia.it/home/:/tmp:/dev/shm) in /web/htdocs/www.coccoleevaniglia.it/home/wp-content/plugins/sg-cachepress/core/Memcache/Memcache.php on line 138

Warning: is_readable(): open_basedir restriction in effect. File(/home/19493447/.SGCache/cache_status) is not within the allowed path(s): (/web/htdocs/www.coccoleevaniglia.it/home/:/tmp:/dev/shm) in /web/htdocs/www.coccoleevaniglia.it/home/wp-content/plugins/sg-cachepress/core/Memcache/Memcache.php on line 138
Pastiera Napoletana – Coccole&Vaniglia - Blog di cucina
Crostate

Pastiera Napoletana

Non c’è Pasqua senza pastiera a Napoli e dintorni, ed eccola qui la regina indiscussa delle tavole pasquali, la Pastiera Napoletana….un guscio di frolla che racchiude un cremoso ripieno di ricotta, grano e aromi profumatissimi.

La pastiera napoletana ha origini antichissime, e attorno ad essa ruotano diverse leggende, una delle quali e anche la più veritiera narra di alcuni pescatori rimasti in balia delle onde per un giorno e una notte, che raccontavano a chi domandasse loro come fossero riusciti a resistere in mare di aver mangiato la “pasta di ieri” (una pasta con ricotta, uova,grano ed aromi) probabilmente da qui il nome pastiera e il suo significato come simbolo di rinascita.

Nel corso degli anni la ricetta originale è stata poi perfezionata, e oggi si trovano diverse varianti come l’aggiunta di crema pasticcera, o l’utilizzo del riso al posto del grano.

La ricetta che vi propongo è la pastiera napoletana classica, con un guscio di frolla e un ripieno cremoso di ricotta, grano, canditi e fiori d’arancio, che assaporati insieme tutti questi ingredienti sprigionano un profumo intenso.

Le dosi che vi indico sono per una pastiera di 30 cm circa di diametro, o per 3 da circa 24 cm, e siccome è usanza (almeno dalle mie parti) regalarle ad amici o parenti le preferisco più piccole,che sono anche più carine da vedere.

Pastiera Napoletana
Print Recipe
Pastiera Napoletana
Porzioni
Ingredienti
Ingredienti per la frolla
Per la crema di grano
per la crema di ricotta
Porzioni
Ingredienti
Ingredienti per la frolla
Per la crema di grano
per la crema di ricotta
Istruzioni
  1. Preparate la frolla mescolando farina e burro morbido, unite le uova, lo zucchero e gli aromi. Mescolate tutti gli ingredienti e ottenete un panetto liscio. Avvolgete il panetto con della pellicola per alimenti e ponete in frigo.
  2. Sgocciolate la ricotta e mettetela in un contenitore, aggiungete lo zucchero, mescolate bene tutto e coprite il contenitore con la pellicola trasparente e trasferite in frigo fino al momento dell'utilizzo.
  3. Intanto dedicatevi alla cottura del grano. Mettete il latte in un pentolino e aggiungete il grano, la vanillina, il burro e le bucce intere di limone e arancia. Lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 20 minuti mescolando spesso.
  4. Togliete dal fuoco, eliminate le bucce e gli agrumi e lasciate raffreddare. Se non amate la consistenza del grano e preferite un composto più cremoso potete passare la metà del grano con un normale passa verdure o anche frullarne una parte.
  5. Prendete la crema di ricotta dal frigo e passatela al setaccio per avere una crema liscia e senza grumi.
  6. Aggiungete le uova alla ricotta, incorporate bene il primo e poi aggiungete il secondo e così via.
  7. Unite i fiori d'arancio, i canditi sminuzzati e per ultimo il grano ormai freddo. Amalgamate tutti gli ingredienti e tenete da parte mentre stendete la frolla.
  8. Stendete la frolla ad uno spessore di 4 mm circa, ricavate 6 strisce per ogni pastiera, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e trasferite la crema di grano e ricotta nel guscio di frolla.
  9. Posizionate le strisce sulla pastiera incrociandole tra loro e formando dei rombi.
  10. Cuocete nella parte bassa del forno a 160/170° per 75 minuti circa. Controllate di tanto in tanto la cottura. La parte superiore dovrà assumere un bel colorito e dovrà caramellare.
Please follow and like us:

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply