Dolci da colazione

Ciambella bicolore

IMG_20170827_101350_407

 

Le colazioni che immagino, che sogno, che faccio ……. colazioni semplici, fatte di sapori genuini, di dolci di una volta, come la ciambella bicolore, che faceva la mia nonna, ma credo un  pò tutte le nonne , quella dei ricordi dell’infanzia, profumata e leggera come una nuvola. Una ciambella che sa di casa, di chiacchiere e famiglia, di sorrisi e di abbracci, proprio come la vaniglia e il cioccolato che si uniscono in un unico abbraccio, una ciambella delicata accompagnata da un succo o un bicchiere di latte…..ed è subito colazione!

Questo è stato tra i primi dolci che ho imparato a fare con la mia nonna, insieme agli struffoli al cioccolato, un classico delle sue zone, soprattutto in occasione di festività. E la ricetta che vi propongo oggi è proprio la sua, fatta di ingredienti genuini e passaggi semplici e veloci, senza troppi utensili, ma basta davvero solo una ciotola.

Questa ciambella resta morbida per almeno 3/4 giorni conservata sotto una campana di vetro, anche se a  casa mia non dura più di un giorno.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

         Ingredienti

  • 300 gr di farina

  • 300 gr di zucchero

  • 30 gr di cacao

  • 3 uova

  • 1 bicchiere di latte

  • 1 bicchiere di olio di semi

  • vanillina

  • 1 bustina di lievito

       Procedimento

  1. In una ciotola capiente unite nell’ordine la farina setacciata e lo zucchero, praticate un buco al centro e aggiungete  le uova, la vanillina, il latte e l’olio ……. lavorate con uno sbattitore elettrico o semplicemente con una frusta a mano, aggiungete il lievito e incorporatelo al composto.

  2. Dividete l’impasto in due ciotole e in una aggiungete il cacao,amalgamate tutto e distribuite l’impasto in uno stampo a ciambella, in maniera alternata o come preferite.

  3. Infornate a 180° per 35/40 minuti.

  4. Prima di sfornare fate la prova stecchino e lasciate raffreddare prima di sformare la ciambella dallo stampo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Please follow and like us:

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply